Master in Cooperazione Internazionale e Inclusione Educativa: nuove sfide professionali Alma Mater Studiorum Università di Bologna

L’Alma Mater Studiorum Università di Bologna, sede amministrativa di Bologna attiva, per l’anno accademico 2020- 2021, il Master universitario di I livello in “Cooperazione internazionale e inclusione educativa: nuove sfide professionali”. Il master è attivato su proposta del Dipartimento di Scienze dell'Educazione "Giovanni Maria Bertin" e in collaborazione con Fondazione Alma Mater.Ha durata annuale, è erogato in lingua italiana, rilascia 60 crediti formativi universitari (CFU) e ha come obiettivo quello di sviluppare competenze professionali mirate a intervenire tanto nell’ambito internazionale dell’umanitario e dello sviluppo, quanto delle risposte locali e nazionali che il sistema di accoglienza intende fornire nei confronti di migranti, minori stranieri, rifugiati e richiedenti asilo.

Segreteria didattica Website

Il Master in “Cooperazione internazionale e inclusione educativa: nuove sfide professionali” dell' Alma Mater Studiorum Università di Bologna offre un percorso formativo che ha come obiettivo quello di proporsi come risposta concreta e adeguata alle ‘sfide educative’ dello sviluppo e della cooperazione internazionale e alle trasformazioni sociali e politiche che caratterizzano gli scenari contemporanei: dalle crescenti ondate migratorie alle nuove pressanti “emergenze” sociali, dalle forme di instabilità e conflitto alle disuguaglianze prodotte dalle diversità culturali, etniche, sociali, di genere.

Rivolgendosi a laureati con diversi background disciplinari, il master si propone di sviluppare competenze professionali mirate a intervenire tanto nell’ambito internazionale dell’umanitario e dello sviluppo, quanto delle risposte locali e nazionali che il sistema di accoglienza intende fornire nei confronti di migranti, minori stranieri, rifugiati e richiedenti asilo.

La specificità di tale formazione consiste nello sviluppo di competenze tecnico-metodologiche, pedagogiche e socioantropologiche orientate alle conoscenze specifiche dei processi orientati all’inclusione educativa, alla comprensione dei diversi fenomeni politici e dei contesti socio-culturali, alla capacità di convertire gli aspetti teorici in soluzioni progettuali e concrete di fronte alle questioni e sfide poste dalla nostra società e dalla comunità internazionale.

Finalità

L’obiettivo del Master è formare professionisti in grado di intervenire in campo socio-educativo in contesti di cooperazione nazionale e internazionale. In particolare, nell’ambito degli interventi di sviluppo e di emergenza, il Master affronterà gli aspetti relativi all’inclusione, in accordo con le linee guida settoriali della Cooperazione Italiana.
Il Master, rivolto a laureati con diversi background disciplinari, prepara pertanto cooperanti, professionisti dello sviluppo e dell’aiuto umanitario a intervenire nel campo della gestione dei conflitti, della marginalità socio-educativa, dell’accoglienza di soggetti in situazione di vulnerabilità (persone con bisogni speciali, in disagio socio-economico, migranti e richie denti asilo).

Il Master prevede 240 ore di didattica frontale con formula weekend (venerdì e sabato). Le lezioni, in programma dal 14 maggio 2021 ad aprile 2022, si terranno presso il Dipartimento di Scienze dell’Educazione (Via Filippo Re 6, Bologna).

Piano didattico:

  • Paradigmi, politiche, strumenti per la cooperazione allo sviluppo e all’emergenza -  SSD M-PED/03 -  docente titolare Arianna Taddei
  • Politiche di accoglienza, genere, migrazioni -SSD M-DEA/01 - docente titolare Federica Tarabusi
  • Culture, Pratiche, politiche educative inclusive -SSD M-PED/03 - docente titolare Roberta Caldin
  • Teorie e tecniche di progettazione nell’intervento di cooperazione - SSDM-PED/03 - docente titolare Christian Elevati
  • Metodologie, strumenti della valutazione nella cooperazione internazionale -SSD M-PED/04 - docente titolare Ira Vannini
  • Strumenti e metodologie della documentazione e comunicazione multimediale -SSD M-PED/03 - docente titolare Elena Pacetti
  • Strategie e strumenti dell’empowerment e della cittadinanza attiva -SSD M-PED/03 - docente titolare Federica Zanetti
  • Geografia dello sviluppo - SSD M-GGR/01 - docente titolare Stefano Piastra
  • Infanzia: diritti, e inclusione in contesti di marginalità sociale - SSD M-PED/01 - docente titolare Ivana Bolognesi

 Oltre ai docenti universitari, interverranno numerosi professionisti del mondo della cooperazione e dell’aiuto umanitario. A completamento della didattica, seguirà un periodo di stage “sul campo” (475 ore) in molteplici contesti nazionali e internazionali. A fronte di una percentuale di frequenza pari ad almeno il 70% dell’attività d’aula e al superamento della prova finale, il Master rilascia 60 CFU

La selezione, per titoli e colloquio, privilegerà i candidati in possesso di esperienze in campo socio-educativo.

Criteri di valutazione delle candidature:
  • Valutazione del cv
  • Colloquio individuale motivazionale

Lauree triennali, magistrali e magistrali a ciclo unico conseguite ai sensi del D.M. 270/04 oppure lauree di primo ciclo, secondo ciclo o ciclo unico eventualmente conseguite ai sensi degli ordinamenti previgenti (D.M. 509/99 e Vecchio Ordinamento), di qualsiasi ambito disciplinare.

Requisiti per essere ammessi:
  • Laurea primo livello
  • Laurea Magistrale/Specialistica/Vecchio ordinamento
  • Titolo equivalente
Numero massimo di studenti ammessi: 35
Costo del master: 2600 Incl. IVA
Richiedi maggiori informazioni a:
Alma Mater Studiorum Università di Bologna

        Master in Cooperazione Internazionale e Inclusione Educativa: nuove sfide professionali

                  Puoi anche scrivere un messaggio:

                    * campi obbligatori
                    Normativa privacy
                      • Altre edizioni
                      • Bologna - Italia 22 marzo 2021

                      Social stream