Master universitario in Culture & Heritage Management (MACHM) Università LUM Jean Monnet School of Management

l Master si propone l’obiettivo di formare amministratori pubblici, funzionari e dirigenti pubblici, manager e imprenditori al fine di colmare alcuni dei gap e delle esigenze precedentemente esposte e di affiancarli nell’identificazione, analisi, sviluppo di approcci, modelli e strumenti economico-gestionali – nonché linee guida per la comprensione, la gestione e la valutazione delle dinamiche di innovazione all’interno dei settori culture and heritage”.

Contatti Website

Sulla base dei principi del “New Public Management” (Hood, 1995; Flynn and Strehl, 1996) e delle situazioni dei sistemi artistico-culturali pubblici e privati in numerosi Paesi europei, è ormai ampiamente nota la crescente rilevanza assunta dai nuovi modelli e dalle specifiche policies a supporto dell'innovazione strategica, organizzativo-gestionale e della sostenibilità economico-finanziaria nei settori “culture and heritage” al fine di rispondere efficacemente alla sfida di coniugare obiettivi di conservazione e tutela, con quelli di fruibilità e valorizzazione, nonchè di efficienza economica, contenimento dei costi di funzionamento, qualità, continuità ed affidabilità dei servizi. Si tratta pertanto di una grande sfida che impegna fortemente le istituzioni, le organizzazioni e le risorse umane coinvolte nei settori “culture and heritage” su diversi piani.

Finalità

Il Master si propone l’obiettivo di formare amministratori pubblici, funzionari e dirigenti pubblici, manager e imprenditori al fine di colmare alcuni dei gap e delle esigenze precedentemente esposte e di affiancarli nell’identificazione, analisi, sviluppo di approcci, modelli e strumenti economico-gestionali – nonché linee guida per la comprensione, la gestione e la valutazione delle dinamiche di innovazione all’interno dei settori culture and heritage”. Nello specifico, i percorsi formativi intendono formare i partecipanti al fine di:

  • sviluppare conoscenze tecnico-specialistiche negli ambiti culturali, naturalistici, ambientali e paesaggistici e del patrimonio strettamente interconnessi nella visione di una tutela e di uno sviluppo futuro orientato alla sostenibilità;

  • creare e gestire reti al fine di integrare e promuovere le scelte riguardanti il territorio, il paesaggio e l’ambiente e le forme d’offerta nei circuiti della fruizione dei beni culturali;

  • favorire la progettualità sociale, la partecipazione responsabile e la facilitazione dei processi di governo del territorio, della sostenibilità e della valorizzazione dei beni culturali in quanto beni comuni;

  • utilizzare metodi e tecniche al fine di ideare, progettare, tutelare, conservare e valorizzare i beni culturali, territori, paesaggi ed ambiente

  • sviluppare linee guida che possano supportare gli operatori dell’Heritage e cultural management nella definizione di strategie ed azioni di gestione e valorizzazione degli asset tangibili ed intangibili delle loro organizzazioni in un'ottica di orientamento all’innovazione ed al miglioramento della qualità dei servizi

  • identificare le leve su cui agire per supportare ed incentivare azioni e comportamenti innovativi nel rispetto del quadro normativo e regolamentare dei settori della cultura e dell’Heritage.

I. Heritage, Strategy e Management: percorsi di co-creazione di valore per il patrimonio culturale e del territorio

II. Tutela, conservazione programmata e valorizzazione dell’Heritage in ottica di sviluppo sostenibile

III. Politiche d’innovazione, strategie e management e nuove forme di gestione dell’Heritage

IV. La pianificazione paesaggistica, la valutazione della compatibilità ambientale e sostenibilità

V. Innovazioni nel diritto di beni culturali e dell’Heritage

VI. Culture Management

VII. Innovazione, ICT e tecnologie per cultura ed Heritage

VIII. Il finanziamento della valorizzazione dell’Heritage e dei beni culturali

IX. Processi e strumenti di marketing e comunicazione del territorio

X. Esperienze nazionali ed internazionali di Culture ed Heritage Management

La LUM School of Management è Socio Ordinario di ASFOR - Associazione italiana per la Formazione Manageriale.

ASFOR ha come obiettivo quello di sviluppare la cultura di gestione in Italia e di qualificare l'offerta di formazione manageriale adattandola continuamente alla dinamica della domanda.

  • Docenti internazionali
Criteri di valutazione delle candidature:
  • Valutazione del cv
  • Colloquio individuale motivazionale
  • Incontro di orientamento
Requisiti per essere ammessi:
  • Laurea Magistrale/Specialistica/Vecchio ordinamento
  • Titolo equivalente
  • Laureandi
Numero massimo di studenti ammessi: 30
E’ prevista una riduzione del 10% sulla quota di iscrizione per studenti Lum, membri dell'associazione laureati Lum, iscrizioni effettuate entro maggio 2016. È stata sottoscritta tra Lum School of Management e Deutsche Bank una convenzione per il finanziamento del Master.
Costo del master: 10000 Esente IVA
  • Nr posti letto
  • Mensa/Buoni Pasto
  • Tutoraggio
  • Laboratorio
  • Attività culturali
  • Accesso wifi
  • Accessibilità disabili
Colloquio individuale
: per condividere e approfondire soft skills, aspettative e possibili percorsi professionali; per identificare aziende destinatarie in base a settore di riferimento, formazione acquisita, scenari di crescita e di sviluppo
; per verificare le attese del candidato. 

Individuazione delle aziende: aziende interessate a giovani con percorsi di alta formazione, al ricambio generazionale, alle competenze trasversali
; aziende che investono in attività di Employer Branding; aziende che hanno pianificato per il 2016-2017 inserimenti di giovani. Presentazione alle aziende
: invio di una reportistica di sintesi sul candidato, organizzazione di incontri conoscitivi con i referenti aziendali per favorire concrete occasioni di conoscenza e collaborazione.

  • Book e/o database dei diplomati
  • Sondaggio occupazionale ex-allievi
  • Sportello dedicato
  • Assessment tool (punti di forza, match con aziende, attitudinietc.)
  • Risorse per avvio start up
  • Inoltro cv alle imprese
  • Monitoraggio feedback aziende
  • Presentazioni aziendali
  • Careerday
  • Stesura CV
  • Individuazione aziende per stage
  • Seminari di orientamento
  • In-company training
  • Tecniche di job hunting
  • Preparazione al colloquio
  • Affiancamento nei contatti con le aziende
  • Monitoraggio qualità del tirocinio
Azienda Settore
  • Project Work
  • Docenze
  • Stage
Manpower Risorse umane
Totale Partnership: 1
La Mission • Valorizzare il profilo professionale di ogni iscritto attraverso uno strumento innovativo in cui poter integrare attività e social media • Facilitare il networking tra gli Alumni tramite la creazione di gruppi che consentano la condivisione delle esperienze tra persone con medesimi interessi professionali • Diffondere l'eccellenza della LUM nel mondo grazie all’attività e alle testimonianze dirette dei suoi Alumni • Consolidare network di collaborazione scientifico-professionale  Le attività:  • La comunicazione delle iniziative • Il networking per garantire opportunità di stage e di placement • Le pubbliche relazioni per il sistema LUM • I convegni • Le testimonianze 
Attivita legate alla Community Alumni:
  • 0
  • Associazione ex-allievi
  • Ex-allievi nel corpo docente
  • Incontri con ex-allievi
  • Tavole rotonde
  • Sondaggi
Richiedi maggiori informazioni a:
Università LUM Jean Monnet
School of Management

Master universitario in Culture & Heritage Management (MACHM)

Puoi anche scrivere un messaggio:

* campi obbligatori

Acconsento alla registrazione dei miei dati nel data base Mercurius. I miei dati NON saranno mai ceduti a terzi ad esclusione della scuola contattata. Acconsento a ricevere informazioni sulle opportunità di formazione post-laurea.

Normativa privacy
  • Altre edizioni
  • Matera - Italia 04 marzo 2019

Social stream

Provenienza allievi Worldwide:
Dettaglio provenienza:
Europa
%
100%
%
%
%
Italia
%
95%
5%
%
%
Sesso:
50%
50%
Esperienza professionale:
SI90%
NO10%
Età dei partecipanti:
  • 26 - 30

    15%
  • 31 - 35

    25%
  • Oltre 35

    60%
Totali:
26
Professione Corpo Docente:
30%
Docenti universitari
15%
Ricercatori/lettori/visiting professor
30%
Professionisti
5%
Consulenti/liberi professionisti
20%
Manager
* I dati potrebbero essere relativi alla Scuola e non al Master