Master CIRCUL_AR – Forme e Metodologie dell’Architettura Circolare Università degli Studi di Camerino

Integrando le conoscenze di coloro che si sono confrontati con il mondo dell’architettura, e dell’ingegneria e del design, il Master punta a formare una figura di progettista/esperto che voglia misurarsi con un’idea di architettura realizzata integralmente di spazi e materiali nuovi o usati, rinnovabili, naturali, biodegradabili, riciclabili e riutilizzabili in settori anche diversi da quello di origine, attraverso un processo circolare e di upcycling.Com’è noto “upcycling” vuol dire riuso creativo (di oggetti o materiali di scarto), tale che possa nascere un prodotto di qualità più elevata di quello da cui trae origine. In architettura questo concetto coinvolge non solo l’aspetto dei materiali e dei componenti edilizi, ma anche lo spazio, inteso come elemento primario, al quale si attribuisce il maggior significato dal punto di vista sociale, economico e, non ultimo, di qualità dell’abitare e del comfort.

Contatti Website


Il compito del progetto, destinato ad un processo circolare del manufatto edilizio, è quello di portare alla massima espressione il concetto di “riuso creativo”, potenziando tutti quegli aspetti - qualità degli spazi, qualità della forma, qualità ambientale, ecc. - che contribuiscono a modificare abitudini ormai consolidate, legate allo spreco di risorse e ad un uso eccessivo di materiali e dispositivi non rinnovabili, migliorando e non riducendo la qualità della vita.
Si promuove in tal modo un’idea di “processo circolare” basato sul concetto di upcycling - ovvero di rigenerazione di materiali, componenti e spazi già delineati in precedenti manufatti - e sulla visione di nuovi scenari futuri in cui anche i nuovi manufatti possano essere concepiti come elementi di un nuovo paesaggio, totalmente disassemblabili e dunque disponibili a diventare materiale utile per una nuova “forma di vita”.
Questo processo richiede differenti competenze utili a delineare un progetto consapevole e a raccogliere le sfide legate al cambiamento climatico e al consumo indiscriminato di risorse, trasformando i problemi in opportunità e fornendo nuove occasioni di qualità per l’architettura e per l’ambiente costruito.

Finalità

La figura professionale che si intende formare avrà specifiche competenze nei seguenti campi:
- saper delineare strategie innovative per la progettazione di edifici “rinnovabili”, destinati a riciclare e ad essere riciclati in un processo continuo e circolare di trasformazione di spazi e di componenti edilizi;
- saper riconoscere ed utilizzare tecnologie reversibili e disassemblabili;
- saper utilizzare materiali e progettare spazi che impieghino il minor spreco di energia;
- saper utilizzare e interpretare con capacità critica le recenti normative riferite ai CAM (Criteri Ambientali Minimi) come requisiti di base per delineare scenari compatibili con le nuove sfide ambientali;
- saper utilizzare ad un livello base alcuni strumenti complessi di progettazione parametrica (BIM) e computazionale (Grasshopper) nell’ambito di una metodologia progettuale orientata al progetto di upcycling;
- saper utilizzare alcuni software d’interfaccia per la produzione con tecniche di digital fabrication di componenti edilizi.

SVOLGIMENTO DELLE ATTIVITA’ DIDATTICHE
1. Il percorso formativo ha durata di 1 anno.
2. Le lezioni di didattica frontale inizieranno entro il mese di febbraio-marzo/2021e si concluderanno
entro il mese di dicembre /2021. Le altre attività formative termineranno entro il mese di gennaio
2022.

Didattica frontale
La didattica frontale potrà essere sia in presenza che in modalità telematica. La didattica viene svolta
per una settimana al mese. Per le restanti settimane gli studenti potranno svolgere le loro attività
lavorative o di stage presso aziende, enti o studi professionali precedentemente selezionati.
Conferenze - Seminari
Il convegno consentirà allo
studente di ampliare il proprio orizzonte cognitivo nonché di avere un riscontro sulla collocazione del
proprio percorso formativo nel panorama internazionale.
Workshop
Sono previsti 3 workshop tematici di una settimana e mezza ciascuno, nei quali saranno affrontate tre
diverse scale di intervento: paesaggio urbano, recupero di edifici esistenti, nuovi edifici. Per ciascun
workshop è prevista una fase sperimentale e di intervento operativo su un caso studio.
Stage
Le ore di stage potranno essere distribuite nell’arco dello svolgimento del corso, concordando
preventivamente con il responsabile del master le modalità e il luogo di svolgimento.

Le lezioni frontali potranno svolgersi anche attraverso l’utilizzo di una piattaforma telematica per la
didattica on-line (Cisco WebEx o altre tecnologie simili quali ad esempio Google Meet o MsTeams).
Le indicazioni e le istruzioni verranno indicate agli iscritti al momento del loro utilizzo.

Costo del master: 6000 Esente IVA
Richiedi maggiori informazioni a:
Università degli Studi di Camerino

        Master CIRCUL_AR – Forme e Metodologie dell’Architettura Circolare

                  Puoi anche scrivere un messaggio:

                    * campi obbligatori
                    Normativa privacy
                      • Altre edizioni
                      • Ascoli Piceno - Italia 31 dicembre 2020

                      Social stream

                      Provenienza allievi Worldwide:
                      Stranieri:
                      50%
                      Professione Corpo Docente:
                      40%
                      Docenti universitari
                      10%
                      Ricercatori/lettori/visiting professor
                      40%
                      Professionisti
                      10%
                      Consulenti/liberi professionisti
                      * I dati potrebbero essere relativi alla Scuola e non al Master