Master Infermieristica di Famiglia e di Comunità e Assistenza Integrata per la Salute Collettiva Università degli Studi di Parma Dipartimento di Scienze Chirurgiche

Sono indette presso l’Università degli Studi di Parma le procedure perl’ammissione al seguente Corso di Master Universitario per l’a.a. 2021/2022: Infermieristica di famiglia e di comunità e assistenza integrata per la salute collettiva. L’INFERMIERISTICA DI FAMIGLIA E DI COMUNITÀ volta a stabilire un ASSISTENZA INTEGRATA ALLA FRAGILITÀ E CRONICITÀ si rivolge agli ambiti delle cure intermedie, case della salute, ospedali di comunità, medicina associativa, sanità di iniziativa. Il profilo professionale della figura che si intende formare ha il proprio focus nella capacità/competenza di lavorare in team, di sviluppare progettualità condivisa, di sviluppare negli utenti e nella comunità capacità di self empowerment, disease-illness-sickness empowerment e case/care empowerment.

Giovanna Artioli Website

Master Infermieristica di Famiglia e di Comunità e Assistenza Integrata per la Salute Collettiva presso l' Università degli studi di Parma-

Le variazioni epidemiologiche hanno cambiato drasticamente il panorama dei bisogni di salute, spostando verso l’asse delle malattie croniche la necessità di interventi sia sanitari che sociali e rendendo indispensabile una profonda riorganizzazione dei servizi. Gli ambiti di attività delle cure primarie riguardano le cure domiciliari, l’assistenza di medicina generale, l’assistenza pediatrica e consultoriale, le prestazioni di specialistica ambulatoriale, i servizi rivolti agli anziani e ai disabili adulti, già oggi integrati nelle Case della salute, nella medicina associativa, negli ospedali di comunità, strutture complesse che cercano di erogare assistenza integrata ai bisogni complessi degli utenti, delle famiglie e della comunità.

I Piani sanitari e sociali regionali prevedono la figura dell’infermiere di famiglia e di comunità, quale figura di esperto che, in collaborazione con i medici di medicina generale e le altre professioni che si attivano sul territorio, è in grado di identificare i bisogni socio-sanitari della famiglia e della comunità e di proporre, nel lavoro in team, le adeguare soluzioni.

Il protocollo operativo innovativo che introduce questa figura prevede l’implementazione di un modello di cura “person & people centred” che vede medici, infermieri, operatori sociosanitari, fisioterapisti, assistenti sociali e altri professionisti  collaborare -per le loro competenze- senza più una scala gerarchica, senza presunte categorizzazioni rigide di autonomia da mansionario, ma sulla base della solidarietà di equipe e dei principi fondamentali dell’INTERPROFESSIONALITÀ.

 

Finalità

L’infermiere di famiglia e di comunità può gestire i processi infermieristici in ambito familiare e di comunità di riferimento e opera in collaborazione con il medico di medicina generale e il pediatra di libera scelta, il medico di comunità e l'équipe multiprofessionale per aiutare individuo e famiglie a trovare le soluzioni ai loro bisogni di salute e a gestire le malattie croniche e le disabilità. Dieci potrebbero esse le funzioni che lo descrivono

1. Valutare lo stato di salute e i bisogni della persona nelle diverse fasi della vita del contesto familiare e conoscere quelli di comunità

2. Collaborare a promuovere e partecipare ad iniziative di prevenzione e promozione della salute rivolte alla collettività

3. Promuovere interventi informativi ed educativi integrati rivolti ai singoli, alle famiglie e ai gruppi, atti a promuovere modificazioni degli stili di vita

4. Facilitare i percorsi nei diversi servizi utilizzando le competenze presenti nella rete

5. Pianificare ed erogare interventi assistenziali personalizzati alla persona e alla famiglia, anche avvalendosi delle consulenze specifiche degli infermieri esperti e di altri professionisti specialisti

6. Favorire l'empowerment e l'engagement della persona e della famiglia

7. Partecipare alla verifica e monitoraggio dei risultati di salute

8. Sostenere i percorsi di continuità assistenzialetra sociale e sanitario, tra ospedale e territorio e nell'ambito dei servizi territoriali sanitari e sociosanitari residenziali e semi-residenziali

9. Garantire le attività previste per la realizzazione degli obiettivi della nuova sanità di iniziativa

10. Partecipare nell'integrazione professionale al perseguimento dell'appropriatezza degli interventi terapeutici e assistenziali, contribuendo alla relazione di cura, al rispetto delle volontà del paziente

Il master è costituito da didattica frontale/interattiva in aula e di altre attività. Inoltre, una modalità didattica blended (in presenza e on-line) verrà introdotta per la prima volta in questo master. La modalità on-line avverrà sia in sincrono e in asincrono.

Gli stage nelle strutture delle Cure primarie territoriali, nelle case della salute, negli ospedali di comunità, negli studi associati della medicina di comunità, nelle carceri, nelle comunità per disabili e/o in altre realtà significative proposte dai corsisti e concordate con il tutor del master.

Project work consisteranno nell’elaborazione di un progetto di ricerca su tematiche attinenti al master, saranno sviluppati in gruppo e seguiti da tutor esperti di ricerca.

La prova finale consisterà nella discussione di una tesi.

In ogni master è prevista almeno una lezione con docenti internazionali o in lingua inglese

  • Docenti internazionali
Costo del master: 2516 Incl. IVA
Richiedi maggiori informazioni a:
Università degli Studi di Parma
Dipartimento di Scienze Chirurgiche

        Master Infermieristica di Famiglia e di Comunità e Assistenza Integrata per la Salute Collettiva

                  Puoi anche scrivere un messaggio:

                    * campi obbligatori
                    Normativa privacy
                      • Altre edizioni
                      • Parma - Italia
                      • ONLINE

                      Social stream

                      Provenienza allievi Worldwide:
                      Totali:
                      30
                      Stranieri:
                      5%
                      Professione Corpo Docente:
                      10%
                      Docenti universitari
                      10%
                      Ricercatori/lettori/visiting professor
                      30%
                      Professionisti
                      40%
                      Consulenti/liberi professionisti
                      10%
                      Altro
                      * I dati potrebbero essere relativi alla Scuola e non al Master