Corso di Perfezionamento post-Laurea in Direzione e Diritto degli Enti del Terzo Settore Università degli Studi di Firenze Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa

Il Corso di Perfezionamento post-Laurea in Direzione e Diritto degli Enti del Terzo Settore erogato dall' Università degli studi di Firenze mira a formare persone in grado di rispondere alle nuove sfide del Terzo settore attraverso una propria capacità di interpretazione della normativa, mediante l’integrazione dei concetti di Governance, Ordinamento e Audit. In tal senso DID-ETS è diretto alla formazione di figure professionali che necessitano di aggiornare il proprio background e le loro competenze sul Terzo settore. Dirigenti, volontari, operatori di organizzazioni di volontariato, consulenti e operatori di istituti bancari, nonché studenti sono solo alcuni dei possibili destinatari del corsoer le tematiche trattate . Per l’urgenza di rileggere e interpretare il sociale.

Cristiano Ciappei Website

Il Corso di Perfezionamento, post-laurea, offre la possibilità di approfondire il quadro operativo relativo al governo e alla direzione degli Enti del Terzo Settore con particolare riguardo alle più recenti novità normative e approfondendo i profili privatistico-istituzionali, gestionali e tributari. Il Corso mira a formare professionisti in grado di rispondere agli aspetti giuridici, amministrativi e direzionali degli Enti del Terzo Settore, attraverso una propria capacità di interpretazione delle dinamiche di Governance, Ordinamento e Audit che caratterizzano gli Enti. Il Corso in Direzione e Diritto degli Enti degli Terzo Settore (DID-ETS) si rivolge a professionisti e operatori del Terzo Settore che cercano un’esperienza per arricchire e ampliare il proprio vissuto professionale, sviluppando competenze specifiche nel settore e integrando strategicamente l’economico al sociale. Chi sceglie di impegnarsi in questo Corso è qualcuno che ha già una buona esperienza lavorativa e sente che è giunto il momento di aggiornare le proprie competenze tecnico-disciplinari, umanisticoorganizzative per ottenere capacità direzionali per generare valore etico-sociale: per far bene il bene. In particolare, il corso si rivolge a dipendenti di imprese sociali e di Enti del Terzo Settore, operatori di banche ed istituti di credito specializzati nel Terzo Settore, professionisti iscritti all’Ordine dei Dottori Commercialisti e Revisori Legali interessati a sviluppare competenze specifiche nel settore. In tal senso frequentare il Corso offre know how funzionale alla gestione e interpretazione nei nuovi scenari aperti dalla riforma del Terzo Settore, che vedono il Terzo Settore al centro del dibattito sul cambiamento della società civile.

Il Corso è compatibile con gli impegni di lavoro dei frequentanti attraverso sessioni che svolgeranno in modalità online il venerdì pomeriggio.

Finalità

Profili professionali di sbocco

Direttore finanziario di una organizzazione non profit:

Questa figura si occupa della gestione economico finanziaria dell’ente, in riferimento all’allocazione strategica delle risorse finanziarie.

Project manager di associazioni di volontariato:

Il project manager è una figura che svolge attività di coordinamento e pianificazione all’interno degli enti. In particolare, avrà il compito di definire l’attività operativa, comprendere la necessità di governance dei progetti, creare condizioni affinchè metodo e strumenti si integrino con la cultura interna.

Consulente specializzato nel terzo settore:

Il consulente del Terzo Settore è una figura che facilita e accompagna la definizione di percorsi operativi e strategici degli enti del Terzo Settore.

Segretario generale di un ETS:

Il Segretario generale di un ETS è responsabile della coerenza globale del lavoro, sia nell’elaborazione dei nuovi obiettivi che nella guida al raggiungimento degli stessi. Sostiene l’ente nel suo insieme.

Amministratore di un ETS:

Un amministratore ha la funzione di svolgere in concreto tutti gli atti di gestione propulsivi all’attività dell’ente.

Membro di organo di controllo di un ETS:

Il membro di organo di controllo di un ETS verifica il riscontro tra scrittura contabili e normativa in vigore. In particolare dovrà effettuare un controllo di legalità, di corretta amministrazione e adeguatezza degliassetti.Il membro dell’organo di controllo dovrà farsi garante dell’effettivo perseguimento delle finalità civiche, solidaristiche e di utilità sociale dlel’ente nonché dovrà attestare che il bilancio sociale sia redatto secondo le linee guida.

Il corso si suddivide in 3 insegnamenti,

articolati in 16 moduli da 1 ora e 30 e 2 moduli da 3 ore ciascuno, per un totale di 18 moduli e 30 ore di didattica.

L’articolazione degli insegnamenti e dei moduli è così rappresentata:

L’insegnamento di GOVERNO E DIREZIONE DEGLI ETS si articola in quattro moduli:

• Riforma del Terzo Settore

• Governance degli ETS

• Marketing e Fundraising

• Affidamento di servizi e rapporti con Enti pubblici

L’insegnamento di ORDINAMENTI, FUNZIONAMENTO, COSTITUZIONE E TRASFORMAZIONE DEGLI ETS si articola in sei moduli:

• Costituzione, Ordinamento, Trasformazione e Registrazione degli ETS

• Organizzazioni di Volontariato

• Associazione di Promozione Sociale ed Ente filantropico

• Impresa Sociale

• Cause Sociali ed enti sportivi

• Volontariato e Servizio Civile 

L’insegnamento di CONTROLLO E REVISIONE DEGLI ASSETTI ORGANIZZATIVI DEL BILANCIO E DEI SISTEMI DI CONTROLLO DEGLI ETS si articola in otto moduli:

• Digitalizzazione e Sistemi Informativi degli ETS

• Revisione negli ETS

• Bilancio di Esercizio degli ETS e Peculiarità contabili

• Il controllo legale degli ETS e relativo supporto amministrativo

• Bilancio Sociale e Relazione di missione

• Gestione Tributaria e Regimi Fiscali degli ETS

• Gestione Tributaria e Agevolazioni Fiscali degli ETS e del non profit

• Gestione Economico Finanziaria e FinanzaSociale

Il Corso si rivolge a operatori e lavoratori del Terzo Settori, nonché volontari che desiderino ampliare le loro competenze manageriali e amministrative degli organi del Terzo settore; inoltre, a dottori commercialisti, esperti contabili, revisori e operatori di istituti finanziari che desiderano acquisire, rinfrescare o approfondire competenze direzionali e giuridiche degli Enti del Terzo settore.

Fruitori del Corso sono anche gli Enti del terzo settore che vogliono investire sulla crescita professionale dei membri del proprio staff. Il corso si rivolge a partecipanti non in cerca di prima occupazione.

Requisiti per essere ammessi:
  • Laurea primo livello
  • Laurea Magistrale/Specialistica/Vecchio ordinamento
  • Titolo equivalente
  • Professionisti
  • Esperienza professionale
Costo del master: Non dichiarato
ISCRIZIONI IN SCADENZA
Richiedi maggiori informazioni a:
Università degli Studi di Firenze
Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa

        Corso di Perfezionamento post-Laurea in Direzione e Diritto degli Enti del Terzo Settore

                  Puoi anche scrivere un messaggio:

                    * campi obbligatori
                    Normativa privacy
                      • Altre edizioni
                      • Firenze - Italia 21 gennaio 2022
                      • ONLINE 21 gennaio 2022
                      Provenienza allievi Worldwide:
                      Professione Corpo Docente:
                      20%
                      Docenti universitari
                      40%
                      Professionisti
                      40%
                      Consulenti/liberi professionisti
                      * I dati potrebbero essere relativi alla Scuola e non al Master

                      Università degli Studi di Firenze

                      (8)
                      • Dipartimento di Architettura (1)
                      • Dipartimento di Architettura Centro Interuniversitario ABITA (1)
                      • Scuola di Medicina, Dipartimento Scienze Biomediche, Sperimentali e Cliniche “Mario Serio” (1)
                      • Dipartimento di Scienze per l'Economia e l'Impresa (3)
                      • Dipartimento di Scienze della Salute (2)