Master di II livello in Mediazione culturale nei musei: aspetti didattici, sperimentali, valutativi Università degli Studi Roma Tre Dipartimento di Scienze della Formazione

Il Master si rivolge a coloro che desiderano approfondire i riferimenti teorici e conoscere la strumentazione tecnica necessari per analizzare le esigenze delle varie categorie di pubblico che si recano al museo, studiare l’impatto che l’approccio con i beni culturali provoca in loro, progettare situazioni educative specifiche per le situazioni prese in considerazione. Il Corso parte dal presupposto che l’analisi degli studi per rilevare le caratteristiche del pubblico dei musei sia un elemento di riflessione fondamentale per impostare la preparazione degli iscritti. La proposta di didattica museale non può più essere generica e uguale per tutti, ma occorre studiare le caratteristiche delle varie categorie di visitatori per formulare programmi che ne soddisfino la domanda culturale sia esplicita sia implicita. In particolare i pubblici possono essere distinti in base a variabili sociali, culturali, anagrafiche.

Contatti Website

Il Corso parte dal presupposto che l’analisi degli studi per rilevare le caratteristiche del pubblico dei musei sia un elemento di riflessione fondamentale per impostare la preparazione degli iscritti. Nell’ambito dei beni culturali, infatti, la necessità di rivolgere proposte che possano soddisfare le esigenze dei visitatori ha comportato, dal punto di vista teorico, il passaggio dalla nozione di pubblico a quella, molto più significativa, di pubblici: la proposta di didattica museale non può più essere generica e uguale per tutti, ma occorre studiare le caratteristiche delle varie categorie di visitatori per formulare programmi che ne soddisfino la domanda culturale sia esplicita sia implicita. In particolare i pubblici possono essere distinti in base a variabili sociali, culturali, anagrafiche. Il pubblico scolastico rappresenta un’ulteriore categoria, che può essere avvicinata sia direttamente sia, in modo più proficuo, attraverso la collaborazione con gli insegnanti. Si sta inoltre delineando un’attenzione particolare verso i pubblici speciali: portatori di handicap fisici e psichici, giovani devianti, immigrati.

Finalità

il Master sarà in grado di fornire la qualificazione necessaria per acquisire i seguenti profili professionali:

  • esperto per l’organizzazione di attività nel settore della didattica dei beni culturali, in conformità a quanto previsto dalle norme sull’autonomia organizzativa e didattica;
  • esperto per l’uso del museo come strumento educativo nelle proposte di formazione professionale promossa dalle regioni o dalle aziende;
  • esperto per la progettazione di interventi di didattica dei beni culturali nell’ambito di progetti finanziati dal Fondo Sociale Europeo;
  • esperto per la progettazione di interventi didattici in ambito museale con proposte calibrate alle diverse categorie di pubblico (scolaresche, adulti, pubblici speciali ecc.);
  • esperto nella realizzazione di materiali didattici da usare in ambito museale;
  • collaboratore in rilevazioni relative all’uso del museo da parte della popolazione a vari livelli territoriali.

Gli iscritti avranno la possibilità di mettere in pratica le conoscenze teoriche acquisite nel corso di esercitazioni di progettazione di percorsi didattici presso istituzioni museali.

Tenendo conto del presupposto iniziale, il Corso svilupperà gli argomenti seguenti:

  • concetto di comunicazione in senso lato;
  • concetto di mediazione culturale;
  • teoria della didattica generale, con riferimento agli aspetti affettivi, cognitivi, valutativi;
  • teoria della didattica museale;
  • concetto di didattiche museali;
  • analisi delle caratteristiche del pubblico;
  • metodologia sperimentale in ambito museale;
  • concetto di collezione;
  • elementi di storia del museo;
  • elementi di storia della catalogazione;
  • aspetti della legislazione italiana sul tema della fruizione museale;
  • elementi relativi al marketing dei musei;
  • aspetti relativi alla deontologia professionale.

Saranno a questo scopo proposte attività di studio di tipologia diversa: unità teoriche, audiovisive, documentarie, progetti di ricerca. Gli iscritti potranno inoltre approfondire le loro conoscenze tramite attività guidate di ricerca e consolidarle attraverso proposte di lettura mirate, tratte dalla più recente letteratura scientifica di settore, sia italiana sia internazionale.

Requisiti per essere ammessi:
  • Laurea Magistrale/Specialistica/Vecchio ordinamento
Costo del master: 2300 Incl. IVA
Richiedi maggiori informazioni a:
Università degli Studi Roma Tre
Dipartimento di Scienze della Formazione

Master di II livello in Mediazione culturale nei musei: aspetti didattici, sperimentali, valutativi

Puoi anche scrivere un messaggio:

* campi obbligatori

Acconsento alla registrazione dei miei dati nel data base Mercurius. I miei dati NON saranno mai ceduti a terzi ad esclusione della scuola contattata. Acconsento a ricevere informazioni sulle opportunità di formazione post-laurea.

Normativa privacy
  • Prossime edizioni in partenza
  • Roma - Italia 31 dicembre 2016

Social stream

Provenienza allievi Worldwide:
Stranieri:
60%
Professione Corpo Docente:
50%
Docenti universitari
25%
Ricercatori/lettori/visiting professor
25%
Professionisti
* I dati potrebbero essere relativi alla Scuola e non al Master

Università degli Studi Roma Tre

(8)
  • Dipartimento di Scienze (1)
  • Dipartimento di Studi Umanistici (1)
  • Dipartimento di Studi Aziendali (1)
  • Dipartimento di Studi Umanistici, Dipartimento di Scienze (1)
  • Dipartimento di Scienze della Formazione (3)
  • Dipartimento di Economia - Scuola di Economia (1)