Master in Gestione delle Risorse Idriche nella Cooperazione Internazionale Università degli Studi di Milano - Bicocca Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e della Terra (DISAT)

Il Master di primo livello Gestione delle Risorse Idriche nella Cooperazione Internazionale è organizzato dal Dipartimento di Scienze Dell'Ambiente e del Territorio e di Scienze della Terra dell'Università di Milano Bicocca insieme a alla Facoltà di Agraria dell'Università degli Studi di Milano e importanti Organizzazioni Non Governative, ONG (ACRA, ASIA, CESVI, COSV, COOPI, GVC), al fine di coniugare un elevato standard di istruzione accademica con l'esperienza sul campo delle ONG.Obiettivo del Master è la formazione di specialisti in grado di affrontare con competenza problemi di gestione delle risorse idriche e dell’igiene pubblica in progetti di cooperazione internazionale, operando sia autonomamente che in gruppo in contesti socialmente e culturalmente diversi dal nostro.

Angela Sanna Website

  • 026442022
  • Master di primo Livello
  • Italiano
  • Full time
  • 12 Mesi

Numerosi progetti di cooperazione internazionale richiedono competenze per promuovere lo sviluppo e la gestione coordinate di acqua, territorio e relative risorse, al fine di migliorare lo stato economico e sociale in modo equo senza compromettere la sostenibilità dell’ecosistema.

Tali problematiche si manifestano sia in un contesto di sviluppo sostenibile, sia in un contesto di post-emergenza a seguito di guerre, carestie e disastri naturali.

I tecnici chiamati ad affrontare questi argomenti nei Paesi in Via di Sviluppo si trovano spesso impreparati di fronte a:

  • eccezionalità del contesto climatico, geologico e ambientale, spesso all’origine di rischi naturali estremamente elevati
  • diversità sociale e culturale
  • limitatezza delle risorse economiche

Il Master intende rispondere a queste sfide con un corso che coniuga un elevato standard di istruzione accademica con l'esperienza sul campo di numerose importanti ONG Italiane, tra cui Acra, Cesvi, Coopi, Cosv, GVC, InterSOS.

Parte fondamentale del Master è lo stage di tre mesi che viene svolto nell'ambito di progetti di cooperazione internazionale già avviati sotto l'attività di tutoraggio di un docente del Master e di un responsabile dell'ente ospitante.

Il Master ha attivato convenzioni con 16 Organizzazioni Non Governative (ONG), diverse agenziedelle Nazioni Unite e il Ministero degli Affari Esteri.

Sulla base dell’esperienza acquisita, si può affermare che molti di questi stage rappresentano un tirocinio di prova cui segue l’inserimento dello stagista nella stessa agenzia che lo ha ospitato.

Circa il 90% degli studenti che hanno frequentato il Master lavora attualmente nel settore della cooperazione internazionale o nel campo della consulenza ambientale.

Finalità

Obiettivo del Master è la formazione di specialisti in grado di:

  • affrontare con competenza problemi di gestione delle risorse idriche e dell’igiene pubblica in progetti di cooperazione internazionale
  • operare sia autonomamente che in gruppo in contesti socialmente e culturalmente diversi dal nostro

Per queste finalità, il Master fornirà agli studenti gli strumenti conoscitivi fondamentali per:

  • aspetti tecnici per la gestione delle risorse idriche e dell’igiene pubblica nel contesto WASH (Water, Sanitation and Hygiene);
  • aspetti economico/gestionali per la conduzione e il monitoraggio di progetti di cooperazione;
  • condizioni climatiche e ambientali generali dei Paesi in Via di Sviluppo, anche nel contesto del cambiamento globale;
  • situazioni socio-economiche e culturali nei Paesi in via di Sviluppo;
  • normative internazionali che regolano la cooperazione internazionale.

I diplomati del Master posso inserirsi in numerosi contesti lavorativi, quali:

  • Enti Pubblici (Ministero degli Affari Esteri)
  • Organizzazioni Internazionali (ONU, Banca Mondiale)
  • ONG
  • ONLUS
  • Imprese

 Le attività professionali più richieste sono:

  • progettazione di sistemi di approvvigionamento idrico e distribuzione dell'acqua (pozzi, acquedotti);
  • progettazione di sistemi sanitari (fognature, servizi sanitari);
  • progettazione di sistemi di raccolta e smistamento dei rifiuti e delle acque reflue;
  • progettazione di sistemi di irrigazione e pratiche colturali;
  • difesa del suolo e la mitigazione dei rischi naturali.

INTRODUZIONE ALLA COOPERAZIONE (9 CFU)

Storia e teorie dello sviluppo e della povertà. Gli strumenti della progettazione: il ciclo di progetto, donatori e stakeholders. L'intervento umanitario in contesto di emergenza e post-emergenza e post-conflitto: la ricostruzione

  • Mauro Van Aken
  • Giorgio Cancelliere (professionista)
  • Gianni Rufini (Direttore di Amnesty Italia)
  • Luca Aiolfi (professionista)

ELEMENTI DI GEOLOGIA, CLIMATOLOGIA E RISCHI AMBIENTALI (CFU: 8)

La conoscenza della geologia e delle caratteristiche litologiche di un'area. Tecniche di GIS e fotointerpretazione. Cenni di climatologia e di meteorologia

  • Giovanni Vezzoli
  • Federico Agliardi
  • Paolo Frattini
  • Claudia Pasquero
  • Valeria Mezzanotte

RICERCA DELLE RISORSE IDRICHE (7 CFU)

Cenni di idrogeologia e di ricerca delle risorse idriche. Tecniche di indagine e modalità di captazione. Problematiche di trasporto dei contaminanti e tecniche di bonifica.

  • Giovanni Crosta
  • Paolo Frattini
  • Bruno Petrucci (professionista)

UTILIZZO DELLE RISORSE IDRICHE PER USO CIVILE (8 CFU)

Calcolo del fabbisogno idrico e dimensionamento degli impianti di stoccaggio e distribuzione delle acque. Trattamento delle acque. Il modulo prevede seminari con personale esperto di varie ONG.

  • Giorgio Cancelliere (professionista)
  • Giancarlo Peterlongo (professionista)
  • Fabio Fussi (professionista)

RIFIUTI REFLUI E IGIENE AMBIENTALE (4 CFU)

La gestione e trattamento dei rifiuti solidi urbani, delle acque reflue e fognarie. Disegno degli impianti e problematiche di gestione nei paesi in via di sviluppo. Cenni di igiene sanitaria.

  • Cinzia Acaia (professionista)
  • Giorgio Cancelliere (professionista)
  • Giorgio Zucchello (professionista)

ACQUA E SUOLI IN AGRICOLTURA (8 CFU)

Pedologia e cartografia dei suoli. Agro-meteorologia. I sistemi di irrigazione a basso consumo d'acqua e selezione delle opzioni tecniche più idonee. Gli impianti di trattamento e riuso delle acque.

  • Franco Previtali
  • Stefano Bocchi
  • Arianna Facchi
  • Valeria Mezzanotte
Requisiti per essere ammessi:
  • Laurea primo livello
Costo del master: 4200 Incl. IVA
Sono previste borse di studio
1 a copertura totale
Un sondaggio occupazionale tra gli ex allievi ha rivelato che, dopo 1 anno dal Master:il 45% lavora nella Cooperazione Internazionale all'estero, il 25% lavora in studi professionali o società nel settore ambientaleil 15% lavora nella Cooperazione Internazionale in Italiail 10% lavora in enti di ricercail 5% lavora in altri settori o è in cerca di lavoro

  • Job posting
  • Book e/o database dei diplomati
  • Sondaggio occupazionale ex-allievi
  • Opportunità internazionali
  • Individuazione aziende per stage
  • Affiancamento nei contatti con le aziende
  • Monitoraggio qualità del tirocinio
Azienda Settore
  • Project Work
  • Docenze
  • Stage
Fondazione ACRA, ONG
CESVI onlus, ONG
COSV, ONG
GVC, ONG
InterSOS, ONG
ASIA onlus, ONG
COOPI onlus, ONG
Fondazione AVSI, ONG
COSPE, ONG
Istituto Oikos
MLFM, ONG
UCODEP, ONG
Totale Partnership: 12
Attivita legate alla Community Alumni:
  • Associazione ex-allievi
  • Presenza su social network
  • Incontri con ex-allievi
  • Sondaggi
  • Lifelong email
Richiedi maggiori informazioni a:
Università degli Studi di Milano - Bicocca
Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e della Terra (DISAT)

Master in Gestione delle Risorse Idriche nella Cooperazione Internazionale

Puoi anche scrivere un messaggio:

* campi obbligatori

Acconsento alla registrazione dei miei dati nel data base Mercurius. I miei dati NON saranno mai ceduti a terzi ad esclusione della scuola contattata. Acconsento a ricevere informazioni sulle opportunità di formazione post-laurea.

Normativa privacy
  • Altre edizioni
  • Milano - Italia

Social stream

Provenienza allievi Worldwide:
Sesso:
55%
45%
Esperienza professionale:
SI60%
NO40%
Età dei partecipanti:
  • Sotto 25

    40%
  • 26 - 30

    40%
  • 31 - 35

    15%
  • Oltre 35

    5%
Totali:
18
Professione Corpo Docente:
55%
Docenti universitari
40%
Consulenti/liberi professionisti
5%
Manager
* I dati potrebbero essere relativi alla Scuola e non al Master

Università degli Studi di Milano - Bicocca

(6)
  • Dipartimento di Giurisprudenza (1)
  • Dipartimento di Scienze Economico-Aziendali e Diritto per l’Economia (2)
  • Dipartimento di Scienze dell'Ambiente e della Terra (DISAT) (1)